Gastroenterologia.net
Neurologia
OncologiaMedica.net
OncoGinecologia.net

Il rischio di malattie cardiovascolari è elevato negli individui con infezione da HIV, con contributi da fattori di rischio tradizionali e non-tradizionali. L'accuratezza delle funzioni di previ ...


Le persone con infezione da HIV ( virus da immunodeficienza umana ),hanno un rischio elevato di cancro anale. Tuttavia, le recenti tendenze sono descritte in modo incompleto e non è chiaro quali sott ...


Con una sopravvivenza migliore, l'insufficienza cardiaca ( HF ) è diventata una grave complicanza per gli individui con infezione da virus dell'immunodeficienza umana ( HIV ). Non è chiaro se questo ...


La Second Universal Definition of Myocardial Infarction divide gli infarti del miocardio in diverse tipologie. Gli infarti del miocardio di tipo 1 risultano spontaneamente dalla instabilità della ...


Le persone con infezione da virus dell'immunodeficienza umana ( HIV ) trattato con la terapia antiretrovirale hanno migliorato la longevità, ma affrontano un elevato rischio di infarto del miocardio a ...


Sono stati determinati i tempi, l'incidenza e la gravità dei segni neurologici nella infezione acuta da HIV ( sieroconversione pre-anticorpo ), così come la persistenza con la terapia antiretrovirale ...


Una analisi ad interim dei dati ottenuti dallo studio HPTN ( HIV Prevention Trials Network ) 052 ha dimostrato che la terapia antiretrovirale ( ART ) ha impedito oltre il 96% delle infezioni geneticam ...


Con l'avvento della terapia antiretrovirale altamente efficace e migliore sopravvivenza, le persone infettate da virus dell'immunodeficienza umana ( HIV ) vivono più a lungo e sono ad aumentato rischi ...


Il cancro della cervice è la principale causa di morte per tumore tra i 20 milioni di donne con infezione da HIV ( virus da immunodeficienza umana ) in tutto il mondo. Si è cercato di determinare ...


I dati osservazionali sono in conflitto per quanto riguarda il ruolo potenziale della terapia antiretrovirale per il virus HIV come un fattore causale, o fattore protettivo, della BPCO ( broncopneumop ...


È stata valutata la frequenza di disturbi neurocognitivi HIV-associati ( HAND ) nei soggetti HIV+ e si è determinato se la frequenza di HAND fosse cambiata nel corso di 4 anni di follow-up. Il Mult ...


Il virus dell'immunodeficienza ( HIV ) umana e la terapia antiretrovirale ( ART ) possono aumentare il rischio di malattia del fegato grasso ( anche detta steatosi epatica ). Sono state determinate ...


La coinfezione da virus dell'epatite C ( HCV ) è un problema sanitario crescente negli individui positivi al virus della immunodeficienza umana ( HIV+ ). Tuttavia, una percentuale considerevole di pa ...


L’uso del trattamento antiretrovirale per l’infezione da HIV-1 ( virus della immunodeficienza umana ) ha ridotto morbilità e mortalità correlate all’AIDS e previene la trasmissione del virus HIV-1. ...


I biomarcatori di infiammazione e di coagulazione, interleuchina-6 ( IL-6 ) e D-dimero, sono predittivi di mortalità per tutte le cause nella infezione cronica da HIV-1. Tuttavia, il loro valore predi ...