Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Reumabase.it

Rischio di trasmissione sessuale del virus HIV in individui con viremia da HIV di basso livello


Il rischio di trasmissione sessuale di HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ) da individui con viremia HIV bassa che ricevono terapia antiretrovirale ( ART ) ha importanti implicazioni sulla salute pubblica, soprattutto in contesti con risorse limitate che utilizzano alternative ai test della carica virale basati sul plasma.

Sono state riassunte le evidenze relative alla trasmissione sessuale del virus HIV a diversi livelli di carica virale per informare le persone che vivono con infezioen da HIV, i loro partner, i loro operatori sanitari e il pubblico in generale.

È stata condotta una revisione sistematica di studi pubblicati dal 2010 al 2022. Sono stati inclusi gli studi che riguardavano la trasmissione sessuale tra coppie sierodiscordanti a vari livelli di viremia, il concetto di viremia non-rilevabile uguale a non-trasmissibile o l’impatto sulla salute pubblica della viremia a basso livello.

Sono stati esclusi gli studi che non specificavano soglie di carica virale o una definizione di viremia di basso livello o che non fornivano informazioni quantitative sulla carica virale per gli esiti della trasmissione.

Sono stati identificati 244 studi e 8 sono stati inclusi nell'analisi, comprendendo 7.762 coppie sierodiscordanti in 25 Paesi.
La certezza delle evidenze era moderata; il rischio di bias era basso.
3 studi non hanno mostrato alcuna trasmissione del virus HIV quando il partner che conviveva con l’infezione da HIV aveva una carica virale inferiore a 200 copie per ml.
Nei restanti 4 studi prospettici si sono verificati 323 eventi di trasmissione; nessuno era nei pazienti considerati stabilmente soppressi con terapia antiretrovirale.

Tra tutti gli studi si sono verificati 2 casi di trasmissione in cui la carica virale più recente del paziente indice ( vale a dire, paziente con infezione da HIV precedentemente diagnosticata ) era inferiore a 1.000 copie per ml.

Tuttavia, l'interpretazione di entrambi i casi è stata complicata dai lunghi intervalli ( 50 giorni e 53 giorni ) tra la data di trasmissione e il risultato della carica virale indice più recente.

Il rischio di trasmissione sessuale del virus HIV è quasi nullo con cariche virali inferiori a 1.000 copie per ml. ( Xagena2023 )

Broyles LN et al, Lancet 2023; 402: 464-471

Inf2023



Indietro