Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Xagena Salute

Tendenze e rischio di tumore ai polmoni tra le persone con infezione da virus HIV


Il carcinoma polmonare è un tumore comune nelle persone che vivono con infezione da virus HIV, ma il rischio di cancro in questo gruppo non è stato studiato per oltre un decennio.

Sono state studiate le tendenze del rischio relativo e assoluto di cancro ai polmoni tra le persone che vivono con infezione da HIV di vari gruppi di età negli Stati Uniti.

In uno studio di collegamento dei registri basato sulla popolazione, sono stati utilizzati i dati del 2001-2016 dello studio HIV/AIDS Cancer Match, che ha collegato i dati dei registri di HIV e dei tumori di 13 regioni degli Stati Uniti.
Sono stati inclusi individui bianchi non-ispanici, neri non-ispanici e ispanici che vivevano con l'infezione da HIV di età compresa tra 20 e 89 anni nella popolazione di studio.

Ci sono stati 3.426 tumori polmonari in 4.310.304 anni-persona di follow-up nella popolazione di studio.
I tassi di incidenza del cancro del polmone standardizzati per età nelle persone che vivono con l'HIV sono diminuiti del 6% all'anno nel periodo 2001-2016, con diminuzioni maggiori nella fascia di età 20-29 ( -11% ) rispetto ai gruppi di età più avanzata ( -3% in quelli di età compresa tra 70 e 89 anni ).

Durante il 2013-2016, il rapporto standardizzato di incidenza ( SIR ) del tumore del polmone nelle persone che vivono con infezione da HIV è stato di 2.01 in quelle di età compresa tra 40 e 49 anni e di 1.31 in quelle di età compresa tra 60 e 69 anni, mentre l'eccesso di rischio assoluto tra le persone che vivono con l'HIV è stato di 11.87 per 100.000 anni-persona per quelle di età compresa tra 40 e 49 anni e 48.23 per 100.000 anni-persona per le persone di età compresa tra 60 e 69 anni.

A partire dal 2011, l'incidenza cumulativa a 5 anni per il tumore del polmone ( 1.36% ) ha superato quella del sarcoma di Kaposi ( 0.12% ) e linfoma non-Hodgkin ( 0.45% ) per le persone sieropositive di età compresa tra 60 e 69 anni.

Tra il 2001 e il 2016, il rischio di tumore ai polmoni è diminuito per le persone che vivono con l'infezione da HIV di età compresa tra 20 e 69 anni, ma è rimasto sostanzialmente elevato rispetto alla popolazione generale, probabilmente a causa di una combinazione di fumo e immunosoppressione.

Per le persone che vivono con l'infezione da virus HIV di età pari o superiore a 60 anni, il rischio di carcinoma polmonare ha superato quello di due dei tumori più comuni che definiscono l'AIDS ( sindrome da immunodeficienza acquisita ), evidenziando l'importanza del cancro ai polmoni nella popolazione che diventa anziana di persone che vivono con l'infezione da HIV. ( Xagena2022 )

Haas CB et al, Lancet HIV 2022; 9: 700-708

Inf2022 Pneumo2022 Onco2022



Indietro