Xagena Mappa
Medical Meeting
Gastrobase.it
Dermabase.it

Super-boosting con Lopinavir-Ritonavir nei bambini piccoli con infezione da HIV in terapia per la tubercolosi a base di Rifampicina rispetto a Lopinavir-Ritonavir senza Rifampicina


La Rifampicina riduce le concentrazioni di Lopinavir nei pazienti co-trattati per infezione da HIV e tubercolosi.
Si è ipotizzato che l'aggiunta di Ritonavir a Lopinavir-Ritonavir co-formulato in un rapporto 4:1 per ottenere un rapporto 1:1 possa superare questa interazione farmaco-farmaco nei bambini piccoli.

È stato condotto uno studio prospettico, in aperto, a gruppo singolo, in 5 Centri in 3 province del Sud Africa.
Sono stati inclusi bambini affetti da HIV con tubercolosi, un peso corporeo di 3-15 kg e un'età post-concezionale di oltre 42 settimane.

I bambini hanno ricevuto il rapporto standard 4:1 di Lopinavir-Ritonavir in assenza di trattamento anti-tubercolosi a base di Rifampicina, mentre il super-boosting di Lopinavir-Ritonavir con Ritonavir aggiuntivo è stato somministrato per via orale due volte al giorno per ottenere un rapporto 1:1 durante il trattamento con Rifampicina.

L'esito primario era il confronto della proporzione di bambini con concentrazioni minime previste di Lopinavir al mattino ( C min ) superiori a 1 mg/l durante il super-boosting con una proporzione superiore a 1 mg/l durante il trattamento standard con Lopinavir-Ritonavir senza Rifampicina.

Le concentrazioni di Lopinavir sono state determinate prima e 1, 2, 4, 6 e 10 ore dopo la dose del mattino durante il secondo e l'ultimo mese di co-trattamento per la tubercolosi e 4-6 settimane dopo l'interruzione della Rifampicina.

Tra il 2013 e il 2015 sono stati arruolati 96 bambini con un'età media di 18.2 mesi. Di questi 96 bambini, 80 ( 83% ) hanno completato le prime tre valutazioni farmacocinetiche.

La terapia per la tubercolosi è stata avviata prima degli antiretrovirali in 70 bambini ( 73% ).
La percentuale C min prevista al mattino inferiore a 1.0 mg/l dopo il trattamento per la tubercolosi senza super-boosting è stata pari a 8.8% rispetto a 7.6% durante il super-boosting e il trattamento per la tubercolosi.

La differenza di -1.1%, con un margine di non-inferiorità del 10%, ha confermato la non-inferiorità delle concentrazioni minime di Lopinavir durante il co-trattamento con Rifampicina.

19 eventi avversi gravi sono stati riportati in 12 partecipanti.

Tre decessi e un'interruzione temporanea del trattamento a causa di ittero non sono stati correlati al trattamento dello studio.

L'esposizione a Lopinavir con super-boosting di Ritonavir in un rapporto 1:1 durante il trattamento per tubercolosi a base di Rifampicina è risultata non-inferiore all'esposizione a Lopinavir-Ritonavir senza Rifampicina.
Sicura ed efficace, l'applicazione sul campo del super-boosting è limitata dalla scarsa accettabilità. L'accesso a formulazioni solide meglio adattate faciliterà molto probabilmente l'attuazione della strategia per la salute pubblica. ( Xagena2019 )

Rabie H et al, Lancet HIV 2019; 6: 32-42

Inf2019 Farma2019


Indietro