Xagena Mappa
Medical Meeting
Cardiobase
Reumabase.it

Regime a base di Dolutegravir o Efavirenz a basso dosaggio per il trattamento della infezione da HIV-1


Un regime a base di Efavirenz ( con una dose da 600 mg di Efavirenz, noto come EFV600 ) è stato il trattamento di prima linea preferito dall'Organizzazione mondiale della sanità ( OMS ) per l'infezione da virus dell'immunodeficienza umana di tipo 1 ( HIV-1 ) fino a giugno 2018.
Considerate le preoccupazioni circa gli effetti collaterali, le combinazioni a base di Dolutegravir ed Efavirenz a basso dosaggio sono state considerate come trattamenti di prima linea per HIV-1 in contesti a risorse limitate.

È stato condotto uno studio in aperto di fase 3, multicentrico, randomizzato, di non-inferiorità in Camerun.
Gli adulti con infezione da HIV-1 che non avevano ricevuto terapia antiretrovirale e avevano un livello di RNA di HIV-1 ( carica virale ) di almeno 1.000 copie per millilitro sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Dolutegravir o il trattamento di riferimento con Efavirenz a basso dosaggio ( dose da 400 mg, nota come EFV400 ), combinato con Tenofovir e Lamivudina.

L'endpoint primario era la percentuale di partecipanti con una carica virale inferiore a 50 copie per millilitro alla settimana 48, sulla base dell'algoritmo snapshot della FDA ( Food and Drug Administration ).
È stata calcolata la differenza tra i gruppi di trattamento e la non-inferiorità è stata testata con un margine di 10 punti percentuali.

In totale 613 partecipanti hanno ricevuto almeno una dose del regime assegnato.

Alla settimana 48, è stata osservata una carica virale inferiore a 50 copie per millilitro in 231 su 310 partecipanti ( 74.5% ) nel gruppo Dolutegravir e in 209 su 303 partecipanti ( 69.0% ) nel gruppo EFV400, con una differenza di 5.5 punti percentuali ( P minore di 0.001 per non-inferiorità ).

Tra i pazienti con una carica virale al basale di almeno 100.000 copie per millilitro, è stata osservata una carica virale inferiore a 50 copie per millilitro in 137 su 207 partecipanti ( 66.2% ) nel gruppo Dolutegravir e in 123 su 200 partecipanti ( 61.5% ) nel gruppo EFV400, con una differenza di 4.7 punti percentuali.

Il fallimento virologico ( una carica virale superiore a 1.000 copie per millilitro ) è stato osservato in 3 partecipanti nel gruppo Dolutegravir ( con nessuno che ha acquisito mutazioni farmacoresistenti ) e in 16 partecipanti nel gruppo EFV400.

Nel gruppo Dolutegravir è stato osservato un aumento di peso maggiore rispetto al gruppo EFV400 ( aumento di peso mediano, 5.0 kg vs 3.0 kg; incidenza dell'obesità, 12.3% vs 5.4% ).

Negli adulti con infezione da HIV-1 in Camerun, un regime a base di Dolutegravir è risultato non-inferiore a un regime di riferimento basato su EFV400 per quanto riguarda la soppressione virale alla settimana 48.
Tra i partecipanti che avevano una carica virale di almeno 100.000 copie per millilitro quando è stata avviata la terapia antiretrovirale, la soppressione virale si è verificata in meno partecipanti del previsto. ( Xagena2019 )

The NAMSAL ANRS 12313 Study Group, N Engl J Med 2019; 381: 816-826

Inf2019 Farma2019


Indietro