XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa
Mediexplorer.it

Raltegravir una volta al giorno nei pazienti con HIV-1 non-trattati in precedenza


La terapia con Raltegravir ( Isentress ) 2 volte al giorno con l’associazione Tenofovir e Emtricitabina ( Truvada ) 1 volta al giorno rappresenta un regime antiretrovirale iniziale efficace per i pazienti con infezione da HIV-1.

Sulla base dei dati farmacologici che suggeriscono l’efficacia di Raltegravir 1 volta al giorno e poiché l’aderenza è spesso migliorata con un dosaggio giornaliero, è stato condotto uno studio per confrontare questi due schemi di dosaggio.

Nello studio internazionale, in doppio cieco, randomizzato, di fase 3 e di non-inferiorità, in 83 Centri nel mondo sono stati arruolati pazienti naïve per la terapia antiretrovirale con cariche di RNA di HIV superiori a 5000 copie per mL e nessuna resistenza basale a Tenofovir o Emtricitabina.

I pazienti sono stati assegnati in maniera casuale, e in un rapporto 1:1, a ricevere Raltegravir una volta al giorno ( 2 compresse da 400 mg prese insieme ogni 24 ore ) o 2 volte al giorno ( 1 compressa da 400 mg ogni 12 ore ), entrambi in combinazione con la somministrazione giornaliera di una co-formulazione di Tenofovir 300 mg più Emtricitabina 150 mg.

L’esito primario era la risposta virologica a 48 settimane ( carica di RNA virale inferiore a 50 copie per mL ) in pazienti che hanno ricevuto almeno una dose del farmaco studiato, considerando come fallimento i pazienti che non hanno completato il trattamento.

La non-inferiorità è stata valutata in termini di proporzione di pazienti in entrambi i gruppi di trattamento che hanno raggiunto l’esito primario, con un margine di non-inferiorità di -10%.

Nel periodo 2008-2009, 775 pazienti sono stati randomizzati; 382 ( 99% ) dei 386 pazienti nel gruppo 1 volta al giorno e 388 ( 99% ) dei 389 nel gruppo 2 volte al giorno hanno ricevuto almeno una dose del farmaco in studio.

Al basale, 304 ( 39% ) dei 770 pazienti trattati ha mostrato una carica virale superiore a 100.000 copie per mL e 188 ( 24% ) una conta di cellule CD4 inferiore a 200 cellule per microL.

In totale, 318 ( 83% ) dei 382 pazienti nel gruppo 1 volta al giorno ha mostrato risposta virologica rispetto a 343 ( 89% ) dei 386 nel gruppo 2 volte al giorno ( differenza -5.7%; p=0.044 ).

Eventi avversi gravi sono stati riportati in 26 ( 7% ) dei 382 pazienti trattati 1 volta al giorno e 40 ( 10% ) dei 388 trattati 2 volte al giorno ed eventi avversi che hanno portato all’ìnterruzione del trattamento si sono verificati in 4 ( 1% ) pazienti in ciascun gruppo.

In conclusione, nonostante gli alti tassi di risposta con entrambi i regimi, il trattamento con Raltegravir 1 volta al giorno non può essere raccomandato in sostituzione della somministrazione effettuata 2 volte al giorno. ( Xagena2011 )

Eron JJ Jr et al, Lancet Infect Dis 2011; 11: 907-915



Inf2011 Farma2011


Indietro