Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News
Gastrobase.it

Profilassi pre-esposizione per la prevenzione dell'infezione da HIV


Strategie di prevenzione efficaci per l'infezione da HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ) sono un'importante priorità per la salute pubblica.
La profilassi pre-esposizione ( PrEP ) prevede l'uso della terapia antiretrovirale ( ART ) quotidianamente o prima e dopo il rapporto sessuale per ridurre il rischio di contrarre l'infezione da HIV.

Sono stati valutati i benefici e i rischi della profilassi PrEP, ed esaminati gli strumenti per prevedere l'infezione da HIV e l’aderenza alla PrEP per informare la USPSTF ( US Preventive Services Task Force ) con una revisione della letteratura.

Gli esiti principali erano la contrazione dell’infezione, la mortalità e i danni da virus HIV; l’aderenza alla profilassi PrEP; l’accuratezza e la discriminazione dei test diagnostici.

Sono stati inclusi 14 studi randomizzati ( n=18.837 ), 8 studi osservazionali ( n=3.884 ) e 7 studi di accuratezza diagnostica ( n=32.279 ).

La profilassi PrEP è risultata associata a un ridotto rischio di infezione da HIV rispetto al placebo o a nessuna profilassi PrEP dopo 4 mesi fino a 4 anni ( 11 studi; rischio relativo RR, 0.46; I2=67%; riduzione del rischio assoluto ARD, -2.0% ).

Una maggiore aderenza è stata associata a una più alta efficacia ( RR con aderenza maggiore o uguale al 70%, 0.27; I2=0% ) in 6 studi.

La PrEP è risultata associata ad un aumentato rischio di eventi avversi renali ( 12 studi; RR, 1.43; I2=0%; ARD, 0.56% ) ed eventi avversi gastrointestinali ( 12 studi; RR, 1.63; I2=43%; ARD, 1.95% ); la maggior parte degli eventi avversi è stata di lieve entità e reversibile.

Gli strumenti per prevedere l'infezione incidente da HIV hanno presentato una moderata discriminazione ( area sotto la curva ROC, 0.49-0.72 ) e richiedono un'ulteriore convalida.

L'adesione alla profilassi PrEP negli Stati Uniti negli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini ha mostrato ampie variazioni ( 22-90% ).

Negli adulti ad aumentato rischio di infezione da HIV, la profilassi pre-esposizione con Tenofovir disoproxil fumarato in monoterapia orale o Tenofovir disoproxil fumarato / Emtricitabina è risultata associata a un ridotto rischio di contrarre l'infezione da HIV rispetto al placebo o nessuna profilassi PrEP, sebbene l'efficacia sia diminuita con un'aderenza non-ottimale. ( Xagena2019 )

Chou R et al, JAMA 2019; 321: 2214-2230

Inf2019 Farma2019


Indietro