Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News
Farmaexplorer.it

Efficacia, sicurezza e tollerabilità di Dolutegravir - Rilpivirina per il mantenimento della soppressione virologica negli adulti con HIV-1: studi SWORD-1 e SWORD-2


La terapia antiretrovirale ( ART ) anti-HIV per tutta la vita ha stimolato un interesse nei regimi a due farmaci per ridurre al minimo l'esposizione cumulativa ai farmaci e le tossicità.
La sicurezza, la tollerabilità e l'efficacia di Dolutegravir e Rilpivirina ( Juluca ) suggeriscono potenziale compatibilità ed efficacia come regime a due farmaci.

È stato preso in esame questo regime di due farmaci in uno studio di fase 3.

Sono stati progettati in modo identico SWORD-1 e SWORD-2, studi in aperto, in parallelo, di fase 3, randomizzati, di non-inferiorità, effettuati in 12 Paesi, valutando l'efficacia e la sicurezza di Dolutegravir 50 mg più Rilpivirina 25 mg una volta al giorno rispetto al regime ART attuale.

Sono stati inclusi i partecipanti di età pari o superiore a 18 anni che erano in prima o seconda terapia ART con HIV-1 RNA plasmatico stabile ( carica virale inferiore a 50 copie per ml ) per 6 mesi o più allo screening.
Sono stati assegnati a caso i partecipanti con stratificazione per agente farmacologico di classe 3, età e partecipazione pianificata a un sottostudio di densità minerale ossea.

L'endpoint primario era la percentuale di partecipanti con carica virale inferiore a 50 copie per ml alla settimana 48 tra quelli che avevano ricevuto una dose o più di farmaco in studio.
Sono stati monitorati gli eventi avversi per valutarne la sicurezza.

Sono stati esaminati i partecipanti da aprile a ottobre 2015 per SWORD-1 e da aprile a settembre 2015 per SWORD-2.
Sono stati assegnati casualmente 516 partecipanti a Dolutegravir-Rilpivirina e 512 a continuare con la terapia ART corrente.

Alla settimana 48 ( ultima visita del paziente a novembre 2016 ), nell'analisi aggregata della popolazione intention-to-treat, il 95% dei partecipanti aveva carica virale inferiore a 50 copie per ml in ciascun gruppo ( 486 su 513 nel gruppo Dolutegravir-Rilpivirina versus 485 su 511 nel gruppo terapia ART corrente ), con una differenza di trattamento aggiustata di -0.2% e dimostrata non-inferiorità con un margine predefinito di -8%.

Eventi avversi sono stati riportati da 395 dei 513 partecipanti ( 77% ) al gruppo Dolutegravir-Rilpivirina e da 364 dei 511 partecipanti ( 71% ) al gruppo terapia ART corrente.
Gli eventi avversi più comuni sono stati nasofaringite ( 49 per Dolutegravir-Rilpivirina, 10%, vs 50 per terapia ART corrente, 10% ) e cefalea ( 41, 8%, vs 23, 5% ).

Un maggior numero di partecipanti che assumevano Dolutegravir-Rilpivirina ( 17, 3% ) ha riportato eventi avversi che hanno portato al ritiro rispetto ai partecipanti che assumevano terapia ART corrente ( 3, inferiore a 1% ).

Dolutegravir-Rilpivirina è risultato non-inferiore a terapia ART corrente nell’arco di 48 settimane nei partecipanti con soppressione di HIV e ha mostrato un profilo di sicurezza coerente con i suoi componenti.
I risultati supportano l'uso di questo regime a due farmaci per mantenere la soppressione di HIV. ( Xagena2018 )

Llibre JM et al, Lancet 2018; 391: 839-849

Inf2018 Farma2018


Indietro