Xagena Mappa
Medical Meeting
Mediexplorer.it
Gastrobase.it

AIDS: linee guida sull’impiego dei farmaci antiretrovirali nei pazienti adulti ed adolescenti


L’U.S. Department of Health and Human Services ( DHHS ) ha promosso una revisione delle  Linee guida sull’impiego dei farmaci antiretrovirali negli adulti e negli adolescenti.

La terapia di combinazione con almeno 3 farmaci antiretrovirali ha dimostrato di avere un significativo effetto sulla morbidità e sulla mortalità dei pazienti con infezione da HIV.

La riduzione della carica virale al di sotto del limite di rintracciabilità nei paziente naive al trattamento avviene generalmente entro le prime 18-24 settimane di terapia.

Il mantenimento della risposta al trattamento può risultare molto variabile.

Tre tipi di regimi possono essere impiegati come terapia iniziale dei pazienti con infezione da HIV, non precedentemente trattati.

- regimi basati sui farmaci NNRTI
- regimi basati sui farmaci PI
- regime triplo NRTI

I regimi dovrebbero essere individualizzati sulla base dei vantaggi e degli svantaggi di ciascuna combinazione.

Nel regime basato sull’inibitore della trascrittasi inversa non nucleosidico ( NNRTI ) il Panel degli Esperti ha raccomandato il regime : Efavirenz + Lamivudina + ( Zidovudina o Tenofovir o Stavudina ).

Nel regime basato sull’inibitore delle proteasi ( PI ) il Panel ha raccomandato come regime preferito: Lopinavir / Ritonavir + ( Zidovudina o Stavudina ) + Lamivudina.

Nel triplo NRTI il Panel ha raccomandato: Abacavir + ( Zidovudina o Stavudina ) + Lamivudina.
Questo regime non dovrebbe essere applicato a pazienti con carica virale di base > 100.000 copie /mL. ( Xagena2003 )

Fonte: National Institutes of Health / NIAID / AIDS Info, 2003 


Inf2003 Farma2003


Indietro